Follow by Email

giovedì 4 febbraio 2010

Lucca: meglio un parcheggio oggi che..... tanti appartamenti domani.

Se dovessimo fare oggi un sondaggio per conoscere quale sia il maggior problema della nostra città, non avrei dubbi dell'esito: Un parcheggio accessibile e a costi contenuti vicino al Centro storico. E' un problema ormai visibile a tutti, da tutti toccato per mano, da tutti richiesto.
Ho visto molti progetti, alcuni ambiziosi, altri fantasiosi, ma quasi tutti di medio e lungo periodo.
Lucca ha necessità di parcheggi, da molti posti, in tempi brevi, se non si vuole uccidere il turismo, il commercio, la vita del centro storico.
Ragionare solo sui posti ad oggi disponibili è fomentare una guerra fra "poveri" inutile e assurda. Occorre trovare una soluzione che quantitativamente sia sostanziosa e derimente in termini di posti disponibili.
Il ragionamento che voglio fare sembrerà certamente provocatorio e farà storcere il naso agli "esteti" ma strettamente legato ad un concetto: E' il problema dei parcheggi il più attuale, il più sentito? ed allora diamo ad esso la priorità delle priorità.
Vi è uno spazio nel centro storico, ove in tempi brevi si può realizzare un grande parcheggio? Si, vi è.
La ex Manifattura Tabacchi.
Ho visto nei mesi scorsi grandi progetti sugli immobili ex manifattura: Centro commerciale, oltre 60 case popolari, alberghi, teatri e così via. Il Piuss prevede una serie di interventi di lungo termine, con finaziamenti legati a progetti da fare, da sottoporre alla Soprintendenza e così via.
Ragioniamo: abbiamo bisogno di altre case nel centro storico? di altri uffici? di altri centri commerciali? Abbiamo bisogno di parcheggi.
La ex Manifattura è perfetta: ha lo spazio necessario nel sottosuolo e nei vecchi manufatti di nessun valore storico, per un mega parcheggio: 1500-2000 posti.
Ha una viabilità di accesso non invasiva per la città, con possibilità di entrata da Porta S.Anna ed uscita da porta S.Pietro, senza toccare sostanzialmente il centro storico.
E' immediatamente cantierabile, può essere fatto a lotti, senza toccare nella prima fase il parcheggio esistente. Sacriferemo il futuro di qualche decina di appartamenti, che non mancano certo nel centro storico che nel resto nel comune.
Nei locali più storici della ex Manifattura possono trovare posto quelle strutture legate alla Cultura, Auditorium, Spazi per Mostre, che sarebbero esaltate da aver un parcheggio sotterraneo e a raso, vicino.
Un parcheggio che salverebbe il centro storico, che risolverebbe il problema dei residenti, delle strutture ricettive, del turismo e del commercio, che consentirebbe di liberare Piazze pretigiose dalla morza delle auto.
Sono convinto che questa sia la soluzione migliore, la più rapida per risolvere in breve tempo ed in via definitiva il problema del parcheggio a Lucca.
Nei prossimi giorni aprirò su Facebook un sito per raccogliere le adesioni a questo mio progetto, per capire se puo incontrare il cosenso dei concittadini.
Forza: chi concorda si faccia sentire.
Solo così potremo superare i mille ma e i mille se: la sfida è fra chi vuole una Città Museo e chi una città viva, un centro storico fruibile a cittadini e turisti, vie e piazze libere dalla sosta selvaggia, una città aperta a tutti, al mondo, alla vita. Una città bellissima, che può essere migliorata, facendo scelte coraggiose.