Follow by Email

lunedì 12 aprile 2010

Vinitaly 2010

Sono stato al Vinitaly e al SOL per diverse ragioni:
1- Aggiornarmi: bisogna sempre conoscere quello che c'è di nuovo sul mercato. Vinitaly è una grande fiera,
     ricca ogni anno di novità, non solo nel Vino come naturale, ma anche nel packaging, nei contenitori, nella
     comunicazione. Si impara sempre qualcosa e si migliora.
2- Incontrare degli importanti operatori per una iniziativa che fino a martedì prossimo non posso dire: martedì
     ci sarà la Conferenza Stampa di presentazione e quindi diventerà la notizia pubblica e ne riparleremo. 
     Penso che sarà un grande evento e sono molto contento di collaborare ad esso.
3- Valutare SOL, la mostra mercato sull'Olio annesso al Vinitaly: da sempre penso che la sede naturale
     per una Mostra di questo tipo può e deve essere Lucca a fine gennaio primi di febbraio. A giorni finirò un
     Progetto che sto preparando da settimane per una proposta concreta da fare nelle sedi opportune e poi 
     da far conoscere anche attraverso questo mio blog.
4- Visitare le Fattorie Lucchesi presenti in Fiera. Lo Stand delle Strade del Vino e dell'Olio di Lucca e della
     Camera di Commercio e delle APT del territorio, era molto carino, diversi produttori presenti ed attivi,
     coordinati dall'efficiente Tognetti. Alcune fattorie lucchesi avevano Stand propri, come il Buonamico, il
      Michi ed altri.
A Verona il tempo è stato molto bello (nei giorni che ci sono stato io), non vi era una grande folla alla Fiera, c'è ancora aria di crisi, anche se vi è ottimismo per il futuro.
Lo Stand della Regione era apprezzabile, presente anche il Ristorante Toscano cosa che mi fa piacere aver visto dato che il Ristorante Lucca era stato organizzato da APT e Camera di Commercio dieci anni fa ed allora fummo poco apprezzati. Ma si sa essere precursori non paga.
Ho incontrato molti vecchi amici, da Vasco Grassi sempre attivo e sulla breccia, al Principe Guicciardini Strozzi, Momi per gli amici, con la sua Vernacchia e soprattutto la meravigiosa fattoria Cusuna, dove l'allora Premier Inglese, Tony Blair, veniva a passare le vacanze. Ed ancora l'amico Adolfo Giannecchini "detto Carciofone" un eccellente tecnico dell'enogastronomia e poi Romagnoli, reponsabile Comunicazione di Toscana Promozione. In forma smagliante Fausto Borella, Mastro di Vino ed Olio, con cinque meravigliose ragazze, della squadra di Miss Italia, a far promozione fra gli Stand.
Dato che occorre anche nutrirsi ho approfittato della necessità per fare due conoscenza culinarie particolari con un rapporto prezzo qualità giusto. Volendo a Verona e dintorni vi sono alcuni fra i migliori ristoranti Italiani, ma a prezzi che non sono accecttabili da nessun punto di vista e qui da evitare accuratamente.
Invece i Ristoranti che ho visitato sono veramente accettabili: il primo, consigliatomi dall'amico Pietro, ammalato, un Ristorante affascinante per il suo look molto old Piemonte, interessantissimo, dove vi sono solo pochi piatti da scegliere: una paio di primi serviti in un delizioso brodo e poi solo il sontuoso carrello di lessi ed arrosti, tagliati de visu dal Patron del locale. Carne meravigliosa servita con le salse della tradizione Veneta e italiana: dire eccellenti e dire poco. Se non esageri con il Vino (una carta super) spendi come a Lucca cioè in maniera garbata.
La seconda esperienza l'ho fatto in una trattoria di periferia, una frazione lontata 10 km da Verona.
Anche qui un menù particolare: se uno vuole l'antipasto o un secondo qualcosa ti danno, ma il loro brand sono i primi che ti portano in assaggi di continuo, cambiandoti piatti e forchetta ogni volta: due tre qualità di riso, pasta fatta in casa di diversi formati e con diversi condimenti, tortelli, lasagne un continuo di primi fino a che non scoppi ed il tutto per pochi euro. Una delizia e una sofferenza per la dieta. Vini normali a ricarico normalissimo. Locale vecchia trattoria di campagna in uno stabile anni '70, impreziosito da vasi di fiori e piante freschi. Lo avevo soperto tanti anni fa con l'amico Gigi ed è rimasto uguale ed ugualmente interessante in un rapporto prezzo qualità ottimo.