Follow by Email

lunedì 13 agosto 2012

SPILUCCANDO 17 - San Marco - Ponte di Legno

Un paio di anni fa sono tornato in dicembre nella mia città natale, Bolzano, per visitare i Mercatini di Natale, molto affascinanti, ma rischiando il congelamento nonostante i molti Glühwein ingurgitati (vin Brulé).

Per tornare a casa ho voluto fare una strada diversa e sono passato dal Passo del Tonale, dove c’era sempre molta neve, senza nessuna paura con i pneumatici da inverno, per arrivare all’ora di pranzo a Ponte di Legno.
Mi sono fermato in centro del paese, molto ben tenuto…ma bloccato da lavori per un immenso parcheggio sotterraneo, per cercare una trattoria dove desinare.
Sono entrato in posto carino, molto legno…caldo e accogliente, dal nome San Marco.
L’offerta culinaria tutta incentrata sui prodotti della Montagna, prosciutto di cervo ma anche….mai sentito prima…prosciutto di Pecora….mah!! 

Mangiabile, ma nulla di che.
Ottimo il salmì di capriolo con i tradizionali canederli (che mi piaccio assai di più in brodo come fanno in Tirolo) per finire a formaggi rari e molto interessanti…
Giudizio positivo quindi…ma chissà, se il buon Umberto, lo condivide…non ho approfondito….mi aspettavano ancora molte ore di macchina, anche se costeggiare il Lago di Iseo è stato molto piacevole.