Follow by Email

martedì 12 febbraio 2013

Una giornata.....particolare

11 febbraio 2013.....una giornata veramente......particolare.....ma lieta.... per tante piccole cose....
Mi sveglio...eufemismo per dire non ho più voglia rigirarmi nel letto...pensando sempre alle cose strane della tua vita....alla tua irrazionalità...al tuo "contenitore" acciaccato dall'età ed al tuo "contenuto" che sembra nascere ora, palpitare per ogni sospiro, che vuole esplodere....e a cui nessuno crede......ma stupirò tutti...per lo meno di provo....vivere alla grande al di là del tuo fisico....per morire in piedi e non ..bagnato..nel letto....si spera..
MI sveglio dunque e dalla finestra del bagno, vedo che la bianca neve ha ricoperto lo scarno prato invernale del tuo giardino. Un bianco...bianchissimo.....che continua ad implementarsi per i fiocchi che cadono fitti fitti.
Decido di uscire...subito....non so che ore sono....ma esco...scarponi da trekking in Gorotex per camminare sulla neve e via con la mia Korando, gommata da inverno, a scivolare e derapare....per i piazzali deserti, bianchi come i deserti del Kuwait.....solo che qua non ci sono le colonne degli eserciti alleati in marcia verso Saddam, che ti salutano festanti.....e corrono verso la morte....
Mi viene in mente che vi possono essere persone in difficoltà con la neve ed infatti c'è bisogno di un piccolo intervento che faccio non solo volentieri....ma con gioia......a volte cerchi un'occasione di incontro che non trovi mai...poi un lampo di neve....e tutto si materializza....magie della vita....
Un cornetto e un caffè all'Angolo Dolce....e siamo arrivati a Lucca......una giornata iniziata bene....molto bene.....come finirà??
Accendi la radio ed invece del Berlusca che ti rincuora per l'IMU, trovi le dimissioni del Papa......cazzo.....sono più di seicento anni, dicono, che un Papa non si dimette....allora è confermato che oggi è un giorno veramente speciale.....che cosa succederà ancora.....
Continua a nevicare...grandi fiocchi bianchi.....abbraccio e bacio il mio piccolo grande nipote...estasiato dalla neve e dalla prospettiva di fare un bel pupazzo in giardino....lavoro un paio d'ore per il Polo....aspetto un messaggio per un eventuale intervento di soccorso.....gioco con il mitico Alfio, bracco festoso che si addormenta accoccolato sul tappetino sotto il mio computer, che continuo a massacrare nervoso per i mancati attesi messaggi....poca gente a lavorare....non si trova nessuno...la neve ha paralizzato tutto.
Decido di uscire....faccio due o tre visite di lavoro e vado incontro al..... messaggio..... che non ho avuto ed ho la fortuna della mattina......incontro di lavoro...si discute di tutto...si sceglie per il meglio.... ma il pomeriggio mi passa in un volo.....perchè.....misteri della vita....le cose più normali spesso sono...eccezionali. Da che dipenderà?? meglio non farsi la domanda...lasciamo tutto così...o mi riannodo come giorni fa....
Una giornata con la neve.....una giornata strana....incontri normali ma tanto piacevoli, salvo un Papa ...che si dimette....questo non è normale....chissà quanti pettegolezzi ed interpretazioni questa sera in TV, ma tanto non l'accendo..... chiudo contento...a mezzanotte mi metto a scrivere e guardo dalla finestra, la bianca coltre della neve che illumina a giorno tutto il giardino..... forse per questo dicono che la neve.... fa fiaba.....e domani...un'altra giornata....forse......se mi sveglierò, vivo....a Dio piacendo.