Follow by Email

venerdì 29 agosto 2014

ALFIO, il mio Bracco Italiano

Vi presento ALFIO il mio Bracco Italiano di 28 mesi figlio di Polcevera's Airon e Delor du Ferrabouc Marisa Laurito.
Cerca una Bracca Italiana per un Matrimonio Invernale......

martedì 8 luglio 2014

ZUPPA E ZUPPA

La Zuppa Morianese

La Sagra della Zuppa di Aquilea
è una delle più antiche e meglio organizzate Sagre.  
La Zuppa di Aquilea è senz’altro eccellente.
Ma la Zuppa Morianese è qualcosa di diverso,
eccellente e ….diversa,
perché è totalmente vegetariana senza soffritto
e con il pane optional…cioè se lo vuoi c’è, agliato o no, se non lo vuoi, non lo mettiamo…..solo verdure morianesi.
Due Zuppe eccezionali, da degustare entrambe
anche per valutare le differenze 
Per agevolare questo confronto
praticheremo uno sconto del 10% sul conto dell’Osteria
a tutti coloro che verranno a degustare
la Zuppa di PIO  
Mercoledì e Giovedì sera all’Osteria,
per tutto il mese di Luglio   
Vi consiglio di andare anche alla Sagra di Aquilea per degustare anche la loro splendida Zuppa
ricercando le piacevoli differenze che ci sono.  
A voi l’arduo giudizio su due Zuppe eccezionali.



giovedì 26 giugno 2014

Un EstatePIO

Perche PIO in Estate
Allegria, Giardino, Qualità, Prezzo, Novità
Allegria
Un locale minimalista, lindo, simpatico, personale giovane (io sono un bimbo), efficiente, l’ideale per cenare con amici, con l’amata, parlando di lavoro, tirando tardi in allegria.
Giardino
Il gazebo nel verde Giardino dei Pucci è fresco, ventilato, ombroso, profumato, musicale lo scorrere delle acque del Rio,
piacevole per passare le serate d’estate.
Qualità
Una cucina onesta, semplice, della tradizione ma anche delle novità, molta scelta, prodotti locali, grandi porzioni, ottimo rapporto con il costo dei piatti, un locale particolare, non banale, da vivere.
Prezzo
Costi contenuti, anzi costi eccezionalmente bassi in rapporto alla qualità e quantità dei prodotti, del cucinato, del servizio
Novità
 L’assoluta fedeltà alla tradizionale cucina lucchese e garfagnina è ravvivava da continue novità nei prodotti ricercati nei mercati italiani e esteri e nei piatti nuovi che la cucina propone ogni mese compreso la novità del Pesce.
Oggi proponiamo un esclusivo carpaccio di Baccalà Salmonato, una rarità, servito con insalatina e cipollotto dell’orto. Nei mesi passati vi abbiamo proposto il Pastrami, Il vero Bazzone, il Picante Calabrese, il Riso di Isola, il Cacciucco senza lisce, il pesce livornese, il Fritto Vegetariano del Morianese, la Cacciagione Toscana, il Daino di San Rossore, la Tarte Tatin, il Piatto forte lucchese, il latte alla Portoghese,  il Parfait alla frutta Morianese e molto ancora.
Nei Vini la nostra esclusiva ed unica Carta dei Vini a bicchiere, Vini eccezionali, genuini, delle nostre colline, di fattorie famose o di semplici contadini, tutti allo stesso imbattibile prezzo:
4 euro a mezzo litro.
PIO: Una sera d’estate….una scelta di felicità....


mercoledì 11 giugno 2014

2C, 2P, 2V

PIO 
Cappotto, Cuoco G,
Picante, Paella
Vegano, Verace

Primo C: Cappotto, serve se cenate sotto il pergolato dell’Osteria. Il vento freddo del Nord, le gelide acque del Rio che scorre accanto, le foglie degli alberi brasiliani a corona, creano un freddo polare sotto il Gazebo nel giardino PIO che occorre…. il cappotto…..per i seguaci di San Tommaso provare è d’obbligo.
Secondo C: Cuoco G, nuova figura emblematica della cucina di PIO, nuove forze, nuovi piatti, il pesce, i fritti, le pizzelle….insieme ai piatti della tradizione…..e a un
fanta-concorso a premi…..chi si nasconde sotto il Cuoco G??
Primo P: Picante, le specialità della “Calabria strong”, ‘Nduja, Capocollo rosso, Salame e Salsiccia hot, per un antipasto che ti da la carica…solo per gli uomini veri…..
Secondo P: Paella, una nostra amica Valenciana, che abita nel Morianese e famosa per la Birroir ci preparerà una Paella DOC, come faceva in casa la sua mamma.
Iscrivetevi o leggete le nostre news per sapere  quando…..
Primo V: Vegano, enorme il successo di pubblico e di critica dell’ultima piocena vegana…. si replica martedì 17 giugno a cena. L’associazione Culturale Gioia di vivere si esibirà in una nuova grande performance vegana….prenotate…
Secondo V: Verace in napoletano, vero nel resto d’Italia, Veraci sono le Pizzelle, l’antica pizza napoletana, fritta con pomodoro, formaggio, olio e basilico……che PIO vi presenta per le cene della Domenica sera…..un piatto di Pizzelle è cena perfetta per grandi e piccini e anche …..molto easy ….
2 euro a pizzella…!!! Per la serie “Riscopriamo i grandi piatti poveri della tradizione italiana.


giovedì 29 maggio 2014

Amelio Fantoni, l'anticuoco da PIO presenta "C'era una volta il pessce"

Le Chicche di PIO
 “C’era una volta….il Pesce”
….il pesce c’è sempre stato….

Martedì 3 giugno
a cena

Avremo ospite all’Osteria, uno Chef d’eccezione,
Amelio Fantoni
“L’anticuoco”

Terrà una Lectio Magistralis” di cottura del Pesce 
e vi condurrà alla scoperta di Pesci…
….che ci sono sempre stati ….
ma che i “Cuochi Artisti”….non trattano

Una cena “alternativa e provocatoria”
ad un prezzo d’eccezione, solo per l’amico PIO:

Cena completa a 29 euro per cinque portate di Pesce + una degustazione dei nostri divini dolci:
Piatto Forte, Latte Portoghese e un raro Parfait di Nespole Morianesi.
realizzato da Erika, unicamente per questo incontro.
Una occasione unica per degustare Pesci di rara commercializzazione esaltati da un Cuoco, anzi da un Anticuoco sempre all’avanguardia
nella conoscenza e nella valorizzazione del Pesce

Questa degustazione di Pesce vero, sarà impreziosita con l’abbinamento, senza limiti, di
 Vernaccia di San Gimignano, dell’Az.Agricola di Signano


domenica 18 maggio 2014

PIO alla Brilla con Slow Food e Città Infinite

Siamo stati con l’OsteriaPIO all’evento realizzato da Slow Food Versilia e Città Infinite alla Brilla di Massaciuccoli.
La Brilla antica Riseria dei Conti Minutoli è stata recentemente restaurata dal Parco Migliarino San Rossore per farne una delle “Porte del Parco” e luogo per eventi legati al territorio. Un pregevole restauro di archeologia industriale, sede opportuna di questo evento che ha visto la partecipazione di molteplici produttori legati al territorio. PIO ha partecipato con un piccolo stand presentando il Tonno del Serchio, di sua produzione, come gli Sformatini di Spinaci della Fattoria Biagini di San Cassiano di Moriano, il Piatto Forte Lucchese realizzata dalla nostra Erika rivisitando l’antica ricetta di Pellegrino Artusi, Il Pastrami che solo da PIO si trova e la Coscia della Maiala Garfagnina accarezzata con amore nella sua lenta cottura da Nicola. Gabriele ha presentato con la consueta professionalità questi prodotti che hanno riscontrato un ottimo successo e il Tonno del Serchio è stato forse il prodotto più “assaggiato” in tutta la Fiera.
Ottima l’organizzazione di Città Infinite e di Slow Food Versilia, una condotta giovane ma attiva e preparata e non dormiente con la Condotta Lucchese. Dibattiti interessanti e presentazioni di prodotti curati dal duo Fantoni, padre e figlia, della Trattoria Buonumore di Viareggio. Amelio Fantoni che ho ritrovato dopo molti anni è il padre del Pesce povero e dimenticato che con lui abbiamo esaltato in molte manifestazioni anni fa, quando si parlava solo di ostriche e aragoste. E’ stata l’occasione con Amelio di rinsaldare la collaborazione e presto ci sarà un evento all’Osteria PIO insieme alla Trattoria del Buonumore e alle grandi specialità di mare del duo Fantoni, a base di pesce povero e….non le solite acciughe, ma tutta l’ampia gamma dei pesce azzurro ormai quasi sconosciuto ai più, ma tanto saporito quanto utile alla salute.
Ai tanti visitatori dello Stand di PIO abbiamo dato appuntamento all’Osteria per mangiare i nostri prodotti a km zero alla riscoperta delle nostre tradizioni.


sabato 10 maggio 2014

Precotti, surgelati e fornetti

Sono stato a Cibus,
la grande Fiera internazionale dell’Alimentazione a Parma, con tutte le migliori novità nel settore.
 Ho trovato qualche spunto interessante che vedrete fra qualche settimana all’Osteria PIO.
Ho visto tantissimi stand di prodotti precotti e surgelati…tanti fornini:
Non v’è dubbio che il futuro della ristorazione sta lì, precotti e fornini, come tanti già fanno, con piatti certamente molto buoni, risparmio di personale di cucina, tempi ridotti per servire, molti più pasti in meno tempo, piatti impeccabili, sempre uguali, nella qualità e nella presentazione.
E allora ho pensato a PIO, al cliente che protesta per i venti minuti del Risotto all’onda, perché 2 ravioli, fra i 12 della porzione, si sono aperti cuocendo perché il cuoco nel pomeriggio nel chiuderli a mano, ha “pigiato” poco, perché la zuppa l’altra settimana era più “dorca” e questa volta meno.
Penso alle fatiche…e ai costi…dei cuochi di Pio, a saltare fra padelle che scottano e braci che arrostiscono, riempiendo i piatti al volo, per guadagnare tempo.
Penso ai molti ristoranti nelle anguste case di città a cui bastano pochi metri di cucina, poco personale, l'importante è  avere tanti fornini e ottimi precotti, per riscaldare piatti perfetti, sempre uguali, subito pronti...e poi...presentazione appariscente....conto alto..... 
Si. il futuro è questo….
ma come sono felice di vivere nel presente, all’Osteria PIO, con i nostri tordelli fatti a mano, con le uova della garfagnana che mi tocca andare a prendere a Valdottavo, su una strada sterrata e impossibile, con gli ortaggi dei contadini del morianese, squisiti ma così costosi, i dolci bruttini ma meravigliosi che Erica fa ogni giorno: crema al momento con il latte di San Ginese.
Vi aspetto da PIO, senza la perfezione dei precotti, la velocità dei fornini, ma con i nostri prodotti, imperfetti ma acquistati qui dietro l’angolo e cucinati con amore, minuto per minuto nella nostra cucina e…
Domenica Festa della Mamma,  
la crostata di crema e fragole morianesi è  offerta a tutte le mamme, passate, presenti e….future……vi aspetto.                    

                                                Francesco Colucci




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

venerdì 2 maggio 2014

Venerdì 2, Sabato 3 e Domenica 4 maggio

OsteriaPIO a Lucca
Venerdì 2, Sabato 3, Domenica 4 maggio
Tre giorni di grande cucina a Km 0
I grandi salumi garfagnini del Bellandi
I Pecorini Toscani e Sardi
Il Pastrami e il Tonno del Serchio
Le fantasie degli Orti morianesi
La Zuppa e la Farinata
I Tordelli di Maria Pia e Ravioli Toscani
La Pasta Mennucci
Il Baccalà
Il Pollo al Mattone, Le Rovelline, l’Agnello
Il Coscio di Maiala garfagnina al forno
La Carbonata e la Tagliata di PIO
Il Gran Fritto Vegetariano
E anche a volte il Pesce solo alla Livornese
Tutti i dolci sono creati da Erica in cucina, dalla mitica Tarte Tatin, allo storico Piatto Forte Lucchese, al Latte alla Portoghese, al Bon Bon al Cioccolato
E novità di questa estate il Parfait di Fragole Morianesi su ristretto di Biadina
Per degustare tutte queste meraviglie puoi scegliere di fare:
“Il Giro del Mondo” a 25 euro
8 assaggi dall’antipasto al dolce, caffè, vino, tutto compreso
“Il Giro d’Europa” a 22 euro
6 assaggi dall’antipasto al dolce, caffè, vino tutto compreso
“Il Giro del Morianese” a 20 euro
5 piatti vegetariani + dolce, caffè e Vino

E Lunedì 5 maggio,
 per onorare la memoria di Napoleone
Sarà offerta a tutti la Tarte Tatin  

Dolce tipico della Francia

venerdì 25 aprile 2014

Perchè a PIO il Pesce alla Livornese


Molti mi chiedono perché la novità del Pesce all’Osteria PIO e perché cucinato alla Livornese.
Il Pesce da PIO si può trovare solo il fine settimana, da Venerdì in avanti, perché molti affezionati clienti ce lo chiedevano.
Abbiamo iniziato mesi fa con il Cacciucco, senza lische, che fa furori e quando ci siamo posti il problema del pesce in una cucina come la nostra tutta dedicata alla tradizione lucchese, dei piatti di una volta, degli antichi sapori, abbiamo valutato il tutto e concluso che il “pesce toscano della tradizione” è quello cucinato “alla Livornese”.
Il Pesce cucinato a Viareggio e in Versilia è un pesce “nobile”, cucina internazionale, pesce di pregio, pochi piatti della tradizione rimasti in Carta dei loro Ristoranti. Pochi cuochi, Amelio Fantoni su tutti, portano avanti il difficile discorso del pesce povero e delle sue splendide ricette. Il Pesce in Versilia ormai è solo un pesce per una  cucina moderna, ottima, deliziosa, ma fuori dai nostra schemi.
Per questo a PIO, “Pesce alla Livornese”, con una sperimentazione che andrà avanti nel tempo e nella riscoperta degli antichi piatti cucinati con il Pomodoro, l’Aglio e il Peperoncino.
Siamo partiti dal Cacciucco che ci sarà sempre il Venerdì, per andare con le nostre Paste Mennucci al sugo di scorfano e triglia, al sugo “Marsigliese” vongole e cozze tritate, alle cicale e poi scorfano in tutte le maniere, baccalà livornese, triglie, cozze ed anche l’antichissimo nasello alla livornese e  tanto fritto….nobile e povero.
Faremo pochi piatti il Venerdì, due… tre, scegliendo fra questi e fra altri che andremo a riscoprire man mano.
Per il resto PIO è e rimarrà soprattutto una cucina di terra, di tradizione lucchese e garfagnina: Zuppa Vegetariana, Farinata, Tordelli, Ravioli, Tagliatelle alla cacciagione, Baccalà, Rovelline, Carne alla Brace di Manzo e di Agnello, Maiala Garfagnina al forno
Tre le specialità pressoché esclusive: tutti i Salumi del Podere delle Pianacce di Rolando Bellandi, i dolci tutti fatti, inventati o riscoperti da noi, realizzati da Erica, nella nostra cucina, ed i Pecorini da quelli Toscani a quelli Sardi con l’esclusività di un Caprino stagionato Gorropu, acquistato direttamente da un Pastore dell’Ogliastra al confine con i Monti di Orgosolo, a mille metri di altezza, con latte di Capre che vivono libere nei boschi vivici.
E con l’arrivo del bel tempo e della possibilità di mangiare all’aperto (il nostro stupendo pergolato aprirà il 1° Maggio) inizieremo con i vecchi fritti: fritto vegetariano e non, con i meravigliosi ortaggi morianesi,  la tradizionale Pizzella e i nostri Panzerotti.



mercoledì 23 aprile 2014

PIO: un fine aprile scintillante


Una scintillante fine d’Aprile

·       Raddoppiano i “GIRI DI PIO”: al Giro del Mondo a 25 euro e il Giro d’Europa a 22 euro, si aggiungono il Giro del Morianese, a 20 euro tutto vegetariano e il Giro del Mare, 26 euro tutto pesce. Di seguito il Programma completo.
·       Giovedì 24 prefestivo, offriamo il dolce a tutti i clienti della serata.
·       Venerdì 25, Festa della Liberazione, aperti a pranzo e a cena: alla Carta dei Piatti della Tradizione di PIO, aggiungiamo una Carta del Pesce, cucinato alla Livornese: dal Cacciucco, al Gran fritto, dai rossi sughi e allo Scorfano rosso
·       Sabato 26, si consiglia di prenotare al n. 0583 330034 o 348 0533233
·       Domenica 27, Festa di Santa Zita, per onorarla a tutte le signore a pranzo e a cena sarà donato un Fiore.
·       Lunedì 28, siamo aperti con i nostri “Giri di PIO”
·       Mercoledì 30, prefestivo, la nostra Cena per Anteprima Vini della Costa: Menù “Morianese”, tutto Vegetariano, in abbinamento ai grandi Vini della Fattoria Sardi Giustiniani, di San Concordio di Moriano, a solo 24 euro  tutto compreso, il prezzo più basso di tutte le 42 proposte dei ristoranti aderenti all’iniziativa.
Sarà la “prima” del “Gran Fritto Vegetariano”
Il Menù di questa eccezionale cena è allegato.
E’ indispensabile la prenotazione.



Raddoppiano i “Giri di PIO”

Il successo dei Menù a prezzo fisso tutto compreso dall’antipasto al caffè, per degustare le migliori specialità di PIO come

Il Giro del Mondo a 25 euro
 8 portate: fra Salumi del Bellandi, Tordelli di Maria Pia, Zuppa, Farinata, Cacciagione, Risotti, Rovelline, Pollo al Mattone, Baccalà, Tagliata, Agnello ed una degustazione di dolci tutti fatti da noi, Torte co’ becchi, Tarte Tatin, Piatto Forte Lucchese, Latte alla Portoghese, Chocolate Bon Bon, Pio Cake, Crostate.

Il Giro d’Europa a 22 euro
6 portate fra quelle sopra indicate

Ci porta a lanciare altri
due “Giri di PIO”

Giro del Morianese a 20 euro
5 portate tutte vegetariane + una degustazione dei nostri dolci, vino e caffè come sempre

Il Giro del Mare a 26 euro
 5 portate di Pesce e Baccalà + una degustazione dei nostri dolci, vino e caffè

La Carta rimane come sempre,
con tutte le nostre specialità per chi
vuole ordinare solo un piatto o una cena completa, a sua scelta


giovedì 10 aprile 2014

IL PERCHE'

Perchè
Il buon padre di famiglia…
La Mamma amorevole…
I Nonni premurosi…
I ragazzi Rock….
Gli innamorati felici….
Gli amici giramondo…
I gruppi di buongustai……
Vengono a cena all’Osteria PIO???

Perché
I Tordelli sono fatti da noi con 10 uova della garfagnana per ogni kilo di farina del Molino di San Pietro a Vico e nel ripieno solo la migliore carne di manzo e maiale dell’Antica
Norcineria,  prosciutto crudo, bietola, prezzemolo.
Gli Ortaggi, Verdure e Frutta sono a km zero
I Salumi sono del Bellandi di Ghivizzano
Carni e Polli dell’Antica Norcineria
Daino e Cinghiale della Tenuta di San Rossore
Il Pane è dell’Antico Forno di Valdottavo
I Dolci son fatti da noi con farina del Molino di San Pietro a Vico, Uova della Garfagnana, Latte di San Ginese, Cioccolato Fondente a tavolette.
I Vini, tutti al bicchiere, e gli Oli extravergini d’oliva, sono delle vicine Fattorie del Morianese, delle Colline Lucchesi e di Montecarlo
L’Olio in cucina è di Rocchi di Sant’Alessio
I Prezzi popolari con menù tutto compreso da sballo

E’ chiaro ora il Perche’???






martedì 1 aprile 2014

Un anno PIO

PIO anno primo
In questo primo anno di attività abbiamo cercato di realizzare una nuova forma di ristorazione che si fondi su una cura dei prodotti, tutti o quasi a reale kilometro zero, provenienti dal nostro territorio e da aziende lucchesi, valorizzando il più possibile i prodotti del Morianese, dove siamo, terra antica, fra il Serchio e le colline, a grande vocazione agricola, dalla vite all’olivo, ai frutti, agli ortaggi, verde terra produttiva di uno splendore unico.
La nostra meta è la realizzazione di una ristorazione che riscopra e valorizzi i piatti della tradizione lucchese, garfagnina e a volte anche versiliese, realizzati al momento e prodotti da noi, in casa: dai vari tipi di tortelli a tutti i dolci, dando da mangiare ai nostri clienti, porzioni vere, abbondanti, senza economia, perché si torni al ristorante per mangiare bene e non solo per farsi vedere. Non abbiamo nulla contri i precotti, ma noi non li utilizziamo, ci dispiace per chi vuol mangiare velocemente, come ai fast food, noi andiamo con altri tempi, quelli necessari per una cottura lenta e al momento come deve essere la cottura dei cibi espressi.
Abbiamo cercato di valorizzare le produzioni agricole del territorio esaltandole in menù vegetariani, proponendo ottimi Oli extravergini, eccellenti Vini del territorio, con una carta dei Vini sfusi unica nel suo genere.
Ci siamo dedicati alla Cacciagione, tipica della toscana, al Cinghiale e al Daino provenienti dalle cacce di selezione del Parco Regionale di San Rossore e ai Fagiani cacciati in Aziende Faunistiche Venatorie..
Siamo andati alla ricerca di cibi di una volta, ormai rari, o della tradizione di altri paesi o altri popoli, per una voglia di riscoprire la cucina e i prodotti dei nostri nonni in Italia e all’estero: Pastrami e Tonno del Serchio su tutti.
Dopo un anno di esperienza abbiamo deciso di portare questo nostro modo di intendere la cucina in altri settori del variegato mondo dell’enogastronomia.
PIO Servizi a domicilio: un modo originale e diverso, realizzando pranzi e cene a domicilio con i nostri prodotti a km zero, i nostri piatti della tradizione, utilizzando come  mise in place la Carta che a Lucca ha sempre portato ricchezza e lavoro e fa simpatia e semplicità.
I Costi: in questa maniera li abbiamo drasticamente abbassati di circa 80% per questi servizi a domicilio, come li vogliamo chiamare noi, con un termine tutto italiano.
PIO Servizi può realizzare in una Fattoria, in Fabbrica, in una Casa di Campagna, a casa tua o in altro tipo di struttura, pranzi, cene, degustazioni, aperitivi, al banco o al tavolo, con prodotti e piatti della tradizione, semplici, genuini, di grande attrattiva per chi vuol riscoprire e tornare a valorizzare anche in queste occasione la nostra terra e i nostri cibi.
Interpellateci vi proporremo strutture particolari e servizi di grande qualità nella loro semplicità lucchese.
Una particolare attenzione diamo alle cerimonie: Matrimoni, Comunioni, Battesimi, Compleanni con proposte legate alla nostra struttura di San Quirico di Moriano ma anche a strutture esterne, curiose, rustiche, semplici ma sempre di grande originalità ed impatto e soprattutto a costi popolari.
Sentiamoci, vi troveremo la combinazione più giusta, originale, simpatica fra luogo e cibo per le vostre occasioni.

Un modo diverso di fare queste cerimonie, nella semplicità dei posti, nella genuinità dei piatti, nella essenzialità del servizio, nella valorizzazione delle nostre tradizioni e della nostra storia…..la nostra Lucchesità che rifugge dalle esteriorità modaiole per guardare all’essenzialità della nostra vita.

sabato 22 marzo 2014

La rivoluzione si chiama PIO...la continuità...anche..

PIO: Rivoluzione e Continuità

Per dare sempre di più alla nostra affezionata clientela abbiamo varato una rivoluzione gastronomica nella continuità della nostra Carta, in quattro punti:
Punto 1
Abbiamo ristrutturato la nostra Carta, privilegiando quel sistema di degustare i tanti piatti della tradizione lucchese e garfagnina, che abbiamo inventato mesi fa, con tantissimo successo e che si chiama:
Il GIRO DEL MONDO
Il nostro nuovo Menù si apre con questo Giro del Mondo che è una degustazione in otto portate dei principali piatti della nostra cucina, dall'antipasto al dolce, vino e caffè compreso, il tutto a 25 euro.
Per gli amanti della dieta abbiamo aggiunto il GIRO D'EUROPA, una degustazione con meno portate, sei, sempre dall'antipasto al dolce, a 22 euro tutto compreso, come l'altra.
Punto 2
Per chi preferisce mangiare alla Carta, abbiamo indicato nel Menù, i piatti classici della nostra tradizione, da sempre con noi, a prezzi popolari e li potrai vedere sul blog www.osteriapio.blogspot.com
Punto 3
Abbiamo inserito per il Venerdì e a volte anche in altri giorni il Pesce PIO. Pochi piatti, realizzati con alcuni fondamentali del nostro mare: Polpo, Seppia, Totano, Cozze, Scorfano. Piatti classici, tranquilli,  che andranno ad arricchire la nostra tradizione:
Il CACCIUCCO SENZA LISCHE, LE COZZE GRATINATE, GLI SPAGHETTONI MENNUCCI AL PROFUMO DI MARE, LO SCORFANO.
Punto 4
Arricchiremo le nostre cene, di volta in volta, con nuovi piatti dell'Innovazione, che saranno fuori carta, i cosiddetti PIATTI DEL GIORNO, in maniera da farvi trovare delle sorprese ogni volta che verrete a cena o a pranzo il sabato e la domenica.
Considerazioni finali, abbiamo due menù a prezzo fisso tutto incluso da 25 e 22 euro per degustare tutte le nostre specialità della tradizione lucchese e garfagnina, abbiamo un menù alla Carta che potrai consultare sul nostro Blog www.osteriapio.blogspot.com  con tutti i nostri classici, avremo il Venerdì e in alcuni altri giorni il Pesce, sempre con piatti  tradizionali ed infine ogni volta avremo piatti a sorpresa, innovativi, i “piatti del giorno”.
Questa è la rivoluzione nella continuità di PIO, per una offerta sempre aggiornata, sempre economica, sempre innovativa. Tradizione e Innovazione….come è PIO…appunto.



lunedì 17 marzo 2014

Il Papà si festeggia da PIO.......ed è ospite...

Festa di San Giuseppe
Mercoledì 19 marzo

Per la cena di San Giuseppe all’Osteria PIO,
il Papà non paga e ci saranno le Zeppole

Per festeggiare come merita il Papà, PIO ha pensato ad una iniziativa promozionale clamorosa:
Per ogni famiglia presente con prole a cena per San Giuseppe, Mercoledì 19 marzo, il Papà sarà ospite di PIO.
Durante la cena L’Osteria avrà un riconoscimento dalla Accademia della Zuppa Lucchese per la Zuppa Morianese di PIO.

E per finire la Pasticcera Erika da Mastiano realizzerà le Zeppole di San Giuseppe, le più famose frittelle della tradizione italiana.