Follow by Email

lunedì 23 marzo 2015

Casa del Boia e del Cane

Ho letto che il Comune ha scelto di procedere con una gara per la concessione d'uso dei due immobili, Casa del Boia e del Cane, per 9 anni. In modo da istituire un servizio integrato fra la Casa del Boia e la casermetta San Salvatore, gestito da un soggetto unico che metta finalmente a sistema questi due luoghi, recuperati con un obiettivo solo: la creazione sulle Mura di Lucca di una casa per l'accoglienza dei pellegrini della Francigena. Assumendosene anche 'onori' e oneri
Ho letto anche su Lucca in Diretta che con la concessione, Palazzo Orsetti affiderà al privato la gestione delle strutture, con l'obbligo di realizzare il progetto - così come approvato dall'amministrazione - che prevede appunto l'allestimento del centro multimediale e dei servizi di accoglienza dedicati alla via Francigena e ai pellegrini, con l'obiettivo anche di rendere disponibili questi locali anche ad altre tipologie di turisti, interessati a scoprire questi due gioielli unici del patrimonio della città. Il privato tuttavia dovrà pagare un canone annuale (l'importo a base d'asta annuo suscettibile di rialzo è stato indicato in 12mila euro) e assumersi oneri e costi per la gestione degli immobili in questione e del personale. In cambio l'amministrazione metterà nella disposizione del concessionario gli 830mila euro di finanziamenti regionali, erogati proprio per la realizzazione del museo della via Francigena e dei relativi servizi alla casa del Boia e alla casermetta San Salvatore.
Leggerò il Bando con attenzione e se lo potrò fare parteciperò allo stesso con un mio progetto.
Se vi sono interessati a farlo con me, si facciano avanti!!! 
Vorrei veramente che molti appassionati come me, le associazioni di categoria, i mestieri, si unissero per dare una risposta della società civile a questo degrado dell'accoglienza turistica, senza fini di lucro, mettendoci la faccia....e penso che ci si possa riuscire!!!
Mi sembra una occasione importante per dare un risposta positiva per migliorare l'accoglienza al turista e non va persa, se non vogliamo che vada in mano alla solita cooperativa rossa per gestire solo i fondi regionali.
Leggiamo il bando e partecipiamo!