Follow by Email

sabato 1 agosto 2015

HA RAGIONE TAMBELLINI!!!

Nel segreto delle accaldate stanze del PD lucchese si deve essere svolta un'altra puntata dello psico dramma Tambellini - PD, come emerge dal mancato rimpasto di Giunta che ha di fatto interrotto lunghe trattative sottotraccia per cercare di migliorare l'attuale disastrosa vita del Comune, con l'ingresso di nuovi assessori Renziani.
Il Partito sembrava disponibile a rafforzare la sbilenca Giunta Tambellini, orfana da sempre di babbo e mamma, favorendo un rimpasto di Giunta che vedesse entrare esponenti del Partito fedeli alla maggioranza Renziana. Tutto è clamorosamente abortito perché  Tambellini ha dato la sua disponibilità ad un rimpasto se fosse emersa con chiarezza la sua riconferma ad una nuova candidatura a Sindaco nel 2017.
Cosa che il PD locale non pensa certo...altri sono i disegni....e il candidato.
Credo che in questa vicenda abbia ragione Tambellini:
Perchè lui le elezioni le ha vinte tre anni fa, ha operato in questi tre anni, solo con i suoi amici e senza alcun appoggio del Partito, ritiene (in questo caso a torto) di aver bene amministrato, di essere l'uomo del Signore e quindi di avere diritto di essere giudicato sul suo operato, dagli elettori, nel 2017.
Mi sembra una posizione ineccepibile.
Certo è dura per i Renziani, dopo essere stati fuori dai Palazzi del Potere lucchese per cinque anni, pensare di esserlo anche nei prossimi, sia che sia confermato Tambellini, che vinca un rinnovato centro-destra. L'unica speranza per il PD locale che si completi a livello nazionale la vera scissione nel Partito che di fatto è già diviso in tre: Renziani, la minoranza Dem che non vota e che si organizza e quelli che se ne sono già andati, Civatiani e compagnia cantando.
In tutti i casi credo ormai chiaro che il centro-destra si debba preparare ad affrontare in campagna elettorale il Sindaco uscente Tambellini, nel 2017...... ma forse anche prima.....