Follow by Email

martedì 25 aprile 2017

25 aprile una Ricorrenza da "ampliare"

Il 25 aprile è la festa che ricorda l’insurrezione armata di un popolo e la vittoriosa guerra di liberazione. E’ il fondamento su cui si basa la nostra Costituzione Repubblicana. 
Ciò premesso e dopo 70 anni da questi importanti fatti credo sia doveroso fare alcune considerazioni:
Come ogni guerra anche la Liberazione ha avuto aspetti tragici, stragi evitabili, episodi odiosi, che hanno colpito Italiani, da qualunque parte combattessero.
Come in ogni guerra si ricordano sole le stragi di chi ha perso e si mettono nell’oblio quelle dei vincitori. Chi vince, in ogni parte del Mondo, impone la sua “lettura” degli avvenimenti cruenti e così è successo anche in Italia.
Credo che oggi, dopo tutto questo tempo, sarebbe giusto ed opportuno che la Ricorrenza del 25 aprile, fosse “ampliata” anche a Festa della Riconciliazione Nazionale, in cui si celebra la grande lotta di popolo per la Liberazione ma anche il desiderio di moltissimi di ricordare tutti i morti, tutti Italiani al di la di dove combattessero.
I vivi hanno già chiuso da tempo queste atroci ferite, molti epigoni del fascismo, riciclati in partiti di estrema destra sono stati in questi anni Ministri della Repubblica e con il voto popolare, vi potranno anche tornare.
Allora, senza ipocrisie, non vedo perché non si debba ugualmente chiudere un dramma tutto italiano che riguarda tutti i nostri morti.
Il 25 aprile continui ad essere fausta ricorrenza della vittoriosa lotta di liberazione, ma diventi anche momento di riconciliazione e ricordo di tanti morti, tutti italiani.
Sia il 25 aprile, Festa della Liberazione e della Riconciliazione Nazionale.


Francesco colucci