Follow by Email

venerdì 27 novembre 2009

Una Piazza all'anno

In principio fu Piazza Anfiteatro, poi Piazza S.Michele, che furono restituite alla città togliendo il passaggio ed il parcheggio delle auto. E' stata successivamente la volta di Piazza Grande, assaltata da auto e motorini, a tornare meravigliosa come ai tempi di Elisa, segnando la vera svolta nella valorizzazione del centro storico pedonalizzato. Infine Piazza S.Frediano, liberata dal traffico e dal parcheggio abusivo in questi mesi. Tutte operazioni fatta con polemiche, soprattutto di un fantomatico Comitato del centro storico, che credo in tutto non arrivi a cinque persone, ma che polemizza per diecimila, su ogni provvedimento. Credo che si ponga per i prossimi anni un nuovo obiettivo: liberare Piazza Bernardini da auto e motorini. Una splendida Piazza, su cui si affacciano Palazzi storici prestigiosi e che pedonalizzata tornerebbe al suo antico splendore. Quelli più "antichi" di me, mi parlano di una Piazza Bernardini negli anni 40, con al centro un fondo sterrato, a prato, dove in tempo di guerra era contivato il grano. Forse realizzare al centro di Lucca, una Piazza senza l'asfalto, con l'attuale cornice di passaggio in pietra serena, dove inserire un giardino con panchine e prato, potrebbe portare a valorizzare un tipo di Piazza come ancora non esiste a Lucca (a parte la maltenuta Piazza antistante l'Arcivescovato), ma che esiste, per esempio, nel centro storico di Firenze. Vi è certo il problema della cinquantina di stalli di sosta gialli per residenti, che dovrebbero essere ricuperati altrove, ma che con un po' di buona volontà potrebbe essere risolto gravando ulteriormente parti meno significative e più periferiche del centro storico. Chi abita nell'antichissimo quadrilatero romano del centro storico deve mettere in conto che la pedonalizzazione assoluta e quindi anche l'abolizione dei parcheggi per residenti è un dato ineludibile ed inarrestabile per il futuro a breve. D'altronde l'avvenuta cancellazione di ogni spazio blu a pagamento da Piazza Bernerdini, non giustifica più un così profondo inserimento del traffico nel centro dell'isola pedonale, una volta giiustificato dall'esigenza di avvicinare lo shopping. Ora  è invece solo uno spazio a disposizione dei residenti che lo dovranno avere più periferico rispetto ad oggi, perchè l'interesse pubblico di tutti gli altri cittadini e dello sviluppo del'accoglienza turistica è prevalente.