Follow by Email

domenica 20 febbraio 2011

IL TIRRENO ...ed io....

Ho passato un week end con il Tirreno di Lucca:
Atto primo:
Venerdì sera ho partecipato molto volentieri all'incontro che il Tirreno ha organizzato sulla situazione del centro storico dopo l'entrata in vigore dei varchi.
Ho ascoltato con attenzione le posizione dell'ass.Chiari, degli amici commercianti, dei residenti.
Ognuno ha ragioni e torti, ma quello che è assolutamente necessario è trovare un minimo comun denomitatore su questa querelle: se no Lucca muore.
Tutti facciano anzi facciamo un passo indietro e troviamo la soluzione meno peggio per tutti.
La città non può morire.
Sono intervenuto portando avanti quella che è da molto tempo la mia "filosofia" sul centro storico.
Abolizione delle strisce gialle, tutte strisce blu sulle quali i residenti hanno diritto (compreso i parcheggi sotterranei ed esterni,) di parcheggiare, ma su cui possono parcheggiare a pagamento tutti.
Creazione di una seconda  ZTL Black sempre proibita a tutti: auto, motorini e biciclette, solo pedonale ed apertura nel periodo invernale della ZTL odierna, che deve rimanere, ma che sarà aperta nel periodo invernale dalla 18,30 alle 24.
La situazione sta ora sfuggendo di mano e credo che sarebbe necessario un intervento choc immediato: riaprire il Palatucci in via provvisoria alla sosta gratuita almeno fino a che non inizi la stagione turistica a Pasqua.
Il Sindaco Mauro Favilla che è sempre molto sensibile per i problemi della città, potrebbe verificare se una gratuità provvisoria al Palatucci può essere compatibile con le scelte dell'Amministrazione comunale e con il bilancio di Metro.
Speriamo di si, ci vorrebbe anche sul piano psicologico, una scossa come questa.
Atto secondo:
Marco Innocenti il valente caporedattore del Tirreno di Lucca, ha deciso di farmi un intervista a 360 gradi sulle prospettive di Lucca nel terzo millenio. Lo ringrazio di cuore. E' uscita questa Domenica in cronaca.
Tra l'altro l'intervista mi sembra venuta benino.....ma il mio giudizio non conta, conta quello degli altri.....speriamo bene.......ho cercato di far capire come la penso su i problemi della città e soprattutto che solo con una soluzione condivisa si può andare avanti con successo.
Lo scontro non porta a nulla, fa solo morti.......da tutte le parti.....
Atto Terzo:
Il giornalista  Carlo Bartoli del Tirreno nazionale è venuto a Lucca per fare un servizio sulle Mura di Lucca e ha voluto sentirmi.
Al di la di me tutti coloro che parlano delle Mura mi fanno un grande piacere personale e soprattutto fanno un servzio positivo alla Mura e alla città.
Più se ne parla, più vi sarà sensibilizzazione nelle persone quando lanceremo i due Progetti per finanziare le Mura, che abbiamo annunciato a Natale e che ora finalmente sono pronti per il lancio sul territorio Nazionale.
C'è voluto un po' di tempo, ora siamo pronti e poi non volevamo sovrapporci alla lodevole inziativa dell'Arcivescovato e dal Presidente CrLucca a favore dei lavori al Tempietto del Volto Santo.
Conclusioni un week end con Il Tirreno, spero che gli amici della Nazione, con in testa il valente caporedattore Remo Santini, non pensino male......è solo una coincidenza di fatti.........voglio bene a tutti...... i giornalisti di tutti i giornali (con una solo eccezione) che a Lucca lavorano bene e molto per essere sempre sui problemi dela città.
Non posso scordarmi che sono uomo della comunicazione e i giornalisti ne sono un elemento essenziale.