Follow by Email

giovedì 24 marzo 2011

MIMMA.....DA...... I NUMERI.......

 Si inaugura domani sulle mura di Lucca la quarta edizione di VerdeMura - Mostra Mercato del giardinaggio e dei prodotti tipici.

Qui di seguito alcuni dati ad uso della stampa, invitata a visitare la manifestazione e a promuoverla come evento del fine settimana a Lucca.

- 140 gli espositori con una partecipazione superiore al 20% rispetto all’anno scorso. L’organizzazione interpreta questo dato come segno di interesse per la qualità di questa manifestazione e della “sorella grande” autunnalke, Murabilia.

- oltre 18.000 metri quadrati, dunque quasi 2 ettari, la superficie complessiva delle due aree interessate a Verdemura 2011 con tre biglietterie di accesso. L’area principale occupa l’intero Baluardo di San Martino.

- 12.000 le persone che hanno visitato VerdeMura 2010. Con i favori del clima l’organizzazione si dice certa di un significativo incremento, anche grazie alla fama raggiunta in Italia da questa manifestazione.

- 500.000 anni è la considerevole età dei primi muschi comparsi sulla terra e classificati tra i resti fossili dell’Ordoviciano. I muschi contano oggi 15.000 specie diverse, spesso ancora nel ruolo di piante pioniere che aprono la strada alla colonizzazione di nuovi territori da parte delle piante “superiori”. Benemeriti in natura, quest’anno i muschi cercano l’attenzione dei visitatori di VerdeMura: è la prima volta che compaiono come piante ornamentali in una manifestazione. Sono in tutto “solo” 10 specie diverse proposte in mostra anche per l’acquisto, ma aprono la strada ad un modo diverso di praticare il giardinaggio e di considerare le piante.

- 1090 sono i chilometri percorsi dall’espositore con sede più lontana da Lucca. Si chiama Limara e viene da Novara di Sicilia (Me) con un carico di agrumi da collezione e piante esotiche. Non è l’unico siciliano: Fabio Maio del vivaio Piantetropicali viene da Barcellona Pozzo di Gotto (Me): i chilometri sono 1064. In entrambi i casi nel conteggio chilometrico dell’ACI sono esclusi i chilometri del braccio di mare che divide l’isola dalla terraferma... Sembrano quasi pochi in confronto gli 825 chilometri del Vivaio Santo Stefano di Monopoli (Ba), specializzato in succulente sudafricane da fiore.

- 600 le specie diverse di piante rare e speciali coltivate dal vivaio Corazza. Non saranno tutte in mostra ma, per i visitatori della Lucchesia, sono facili da raggiungere comunque: la sede del vivaio è infatti a Pietrasanta.

- 1867 è l’anno in cui comparve nel catalogo di Stefano Pagliai la camelia ‘Stella di Compito’ ottenuta in quell’epoca dal cavalier Cesare Fraschetti, collezionista di camelie e ospite abituale del Compitese. Più o meno coeva dell’Unità d’Italia di cui festeggiamo quest’anno il centocinquantesimo, questa magnifica camelia a fiore doppio, rosa chiaro listato di rosa carico, viene presentata in fiore a VerdeMura da Andrea Antongiovanni del vivaio Rhododendron di San Ginese di Compito. Un modo per fare gli onori di casa e dimostrare la lunga tradizione di piante del territorio lucchese.

L’Opera delle Mura, che profonde impegno e risorse nell’organizzazione di VerdeMura, confida nel contributo della stampa locale per la divulgazione dell’iniziativa che valorizza le straordinarie peculiarità delle mura monumentali della Città.

- VerdeMura - Mostra Mercato del Giardinaggio e del Vivere all’aria aperta, quarta edizione

- Lucca, mura urbane su Baluardo San Martino, cortina, casermetta, sotterraneo, cannoniere, spalti e spazi adiacenti.

- da venerdì 25 marzo 2011 alle ore 12 a domenica 27 marzo alle ore 19.00 (vendita biglietti sino ad un’ora prima della chiusura)


 Mimma Pallavicini, mimma.pallavicini@gmail.com