Follow by Email

mercoledì 9 marzo 2011

PRIMULE PER UN GIOIOSO ESORDIO DI PRIMAVERA

Prima manifestazione nazionale di giardinaggio in calendario dopo l’arrivo della primavera astronomica, VerdeMura 2011 porta a Lucca con i fiori una ventata di freschezza e colore e, con il loro linguaggio gentile e beneaugurale, apre le danze della nuova stagione in questa prestigiosa città toscana in cui si respirano atmosfere d’arte, storia, turismo internazionale di qualità. Che il debutto primaverile avvenga sotto il segno dei fiori è del tutto naturale: Lucca è nota anche per una tradizione di sensibilità botanica che si rinnova con forza nel presente.
Fiore simbolo di questa edizione di VerdeMura è la primula, scelta perché rappresentativa del periodo con i numerosi significati che racchiude. Per cominciare il suo nome, voluto da Linneo a metà Settecento, viene dal latino primus, precoce: sono primule i primi fiori che sbocciano nella nuova stagione, come VerdeMura - Mostra Mercato del vivere all’aria aperta - è la prima manifestazione a svolgersi in un nutrito calendario che prevede, in diverse località della penisola, appuntamenti ogni fine settimana sino a inizio giugno. Le precoci primule nel linguaggio dei fiori simboleggiano la giovinezza, come quella di Verdemura, giunta quest’anno alla sua quarta edizione sulla scia del successo ormai internazionale di Murabilia, che da dieci anni si svolge il primo fine settimana di settembre su un altro tratto della cinquecentesca, intatta cinta muraria di Lucca.
Tra le quasi 500 specie ascritte al genere Primula, la più precoce è Primula vulgaris, che si propone con esemplari virtù di freschezza e gentilezza giovanili. Illumina con il suo tenue giallo le prode dei fossi, i prati di campagna, il sottobosco non ancora ombreggiato dalle foglie degli alberi, il bordo dei ruscelli, dalla pianura alle medie quote di montagna in tutta Italia, proponendosi così nella sua veste di fiore che unisce gli italiani in un’esperienza comune: un rimando alla ricorrenza quest’anno del centocinquantenario dell’Unità d’Italia.
Nel suo ruolo di apripista delle manifestazioni primaverili di giardinaggio e di vita all’aria aperta, la quarta edizione di VerdeMura proporrà dal 25 al 27 marzo prossimo tante primule come ornamento dei giardini, dei balconi e della casa. Comprese nuovissime varietà doppie, persino con i petali blu delle porcellane cinesi che fanno dimenticare la forma naturale della comune primula, e altre inglesi dell’Ottocento recuperate per riportare in giardino e sui davanzali di casa il romanticismo del passato. Ma anche primule minuscoloe delle montagne per il giardino roccioso, altre rare e preziose per le collezioni in vaso e quelle estive di taglia maggiore per il bordo dei laghetti e per le aiuole miste. A raccontarle, e a insegnare come coltivarle con successo e soddisfazione, saranno i più quotati vivaisti di tutta Italia. In aumento rispetto alle scorse edizioni, sono oltre un centinaio gli espositori di piante con un corteggio di stand relativi a tutto ciò che riguarda il giardinaggio, l’allestimento delle terrazze, le idee creative per il bricolage, la vita all’aperto e la buona tavola con le eccellenze di svariati territori.
Insomma l’ultimo fine settimana di marzo, nonché primo di primavera, Lucca dà appuntamento sulle sue mura per festeggiare la resurrezione della natura. Quest’anno sul filo delle primule anche perché, per chi non lo sapesse, sin dal Medioevo sono considerate il miglior rimedio alla... malinconia!
Che rappresentino allora un augurio per tutti di un gioioso esordio della primavera 2011.

Info VerdeMura 2011
VerdeMura - Mostra Mercato del Giardinaggio e del Vivere all’aria aperta, quarta edizione

Lucca, mura urbane su Baluardo San Martino, cortina, casermetta, sotterraneo, cannoniere, spalti e spazi adiacenti.
da venerdì 25 marzo 2011 alle ore 12 a domenica 27 marzo alle ore 19.00 (vendita biglietti sino ad un’ora prima della chiusura)
Organizzazione e segreteria
Opera delle Mura di Lucca
Castello di Porta San Donato Nuova - 55100 Lucca
tel. 0583-583086 Fax 0583-56738
www.lemuradilucca.it
a cura di Mimma Pallavicini, mimma.pallavicini@gmail.com