Follow by Email

lunedì 10 aprile 2017

Riformisti Lucchesi e le elezioni a Lucca

Qualcuno ha voluto leggere una giusta e opportuna dichiarazione di reciproca indipendenza intellettuale fra Donatella Buonriposi e Francesco Colucci,  come una offensiva equiparazione con Mario son sodo, per proseguire nella loro personale campagna di denigrazione della nostra comune scelta politica.
A questi devo dire che mi sento onorato ad essere apparentato a Mario, la persona più buona, simpatica, generosa e innocente che abbia conosciuto a Lucca.
Conosco Mario da tantissimi anni, quando giovanetto, con la radiolina all’orecchio, entrava nei negozi o fermava le persone in Fillungo per far sentire le canzonette che venivano radiotrasmesse, con un sorriso entusiasta che innamorava.
Un ragazzo pieno di voglia di vivere, così semplice e innocente nei rapporti con le persone, che faceva riflettere sulla vita e sulle diverse fortune dell’esistenza.
Voglio molto bene a Mario e considero un complimento essere accostato a lui, se serve a far capire  che portare avanti comuni scelte elettorali locali non vuol dire annullamento delle singole personalità, dei diversi interessi culturali, di ogni vivacità intellettuale. In particolare ho i miei Blog, da anni, di cui uno, L’Asinone, di irriverente Satira, che non ho intenzione di soffocare, ma che rappresenta solo le mie personali idee e di cui mi assumo, come sempre, da solo, le responsabilità gestionali.
I riformisti lucchesi a cui appartengo da sempre, dopo la cancellazione del PSI nel 1992, hanno fatto sempre scelte elettorali con Liste Civiche, privilegiando la validità del Programma e del Candidato, tenendo la barra al centro dello schieramento politico lucchese. Abbiamo sostenuto con successo le due Candidature a Presidente della Provincia, di Stefano Baccelli, quelle a Sindaco di Favilla, con Governare Lucca e l’ultima persa, di Mauro.
I Riformisti lucchesi oggi sono impegnati a presentare e sostenere insieme ad altri movimenti di centro, una lista a sostegno della Candidatura a Sindaco di Donatella Buonriposi, perché la riteniamo la migliore fra quelle presentate, perché è la più competente e la più preparata per recuperare il declino di Lucca, puntando sul Lavoro e sulla Famiglia.
E’ una scelta civica, su un programma amministrativo comune e concordato, che porteremo avanti insieme nella certezza di un successo per il bene di Lucca.

Per il resto noi rimaniamo Riformisti, come Testimonianza di idee che vengono da lontano, dalla tradizione riformista socialista di Craxi e Pertini, che avevano contribuito a costruire una Italia assai migliore di quella in cui viviamo oggi.