Follow by Email

venerdì 27 gennaio 2017

Summer Festival: Follia Tambelliniana.

L'utilizzo degli spalti e/o dei baluardi delle Mura per i concerti del Summer è cosa giusta, ma nel momento che si decide di "sacrificare" per  valide opportunità economiche e turistiche, luoghi sacri per Lucca come le Mura e gli Spalti, ci deve essere la restituzione alla città di Piazza Napoleone.
Non si può accettare di compromettere Mura e Spalti e di continuare l'occupazione per oltre due mesi dell'intera piazza, dividendo in due la città e sacrificando, per tante settimane, le attività economiche vicine.
Bene quindi il Summer sulle Mura e sugli Spalti ma in cambio recupero di Piazza Napoleone.
Se vi è la necessità di collocare nel centro storico, eventi musicali che richiedano una presenza ridotta di pubblico e più "intimità", si realizzi velocemente l'Anfiteatro in erba, lanciato da Alessandro Sesti, a Piazzale San Donato, dove questi concerti troverebbero la giusta collocazione, una location affascinante, parcheggi vicini e dove non turberebbero la vita cittadina, come lo è l'occupazione per due mesi del centro storico.

francesco colucci